FANDOM


Sion
Sion
Sion appena diventato Sacerdote
(先代・牡羊座のシオン, Ariesu no Shion)
Debutto
Manga Manga classico, capitolo 44
OVA OAV Sanctuary 1
Doppiatori
Italiano Alessandro D'Errico
Giapponese Nobuo Tobita (Ade e V film)
Shinchiro Miki (Lost Canvas)
Informazioni
Specie Umana
Sesso Masculino Maschio
Nazionalità Tibet
Età 18 (LC e ND)
248 (alla morte nella clasisca)
Allievi Mu dell'Ariete
Tipo di Armatura Cloth

Surplice

Divinità Atena

Ade (copertura)

Maestro Hakurei dell'Altare (Lost Canvas)
Luogo di addestramento Jamir (Lost Canvas)

Santuario (Next Dimension)

Esercito Cavalieri di Atena
Divisione Cavalieri d'Oro
Costellazione Ariete
Rango Cavaliere d'Oro

Grande Sacerdote
Specter

Guardiano del Casa dell'Ariete
Tecniche
Stardust Revolution

Crystal Wall
Onda degli spiriti rinati dello Tsei She Ke

Sion è il Cavaiere d'Oro dell'Ariete precedente a Mu, nonchè suo maesto e Gran Sacerdote del Santuario dal 1793 al 1973, prima del suo assassinio da parte di Saga. Appare per la prima volta in un flashback del volume 13 del manga classico, ma il suo nome viene rivelato solo nell'ultima parte del manga, durante la battaglia contro Ade .

Insieme all'amico Dohko è uno dei pochi personaggi a comparire sia nella serie principale che in quelle derivate.


NomeEdit

Nella maggioranza delle traduzioni italiane dei manga il nome del personaggio appare come Sion, tranne che in Next Dimension dove per il nome è stata usata la traslitterazione Shion[1], considerata ufficiale[2][3]. Da notare che la dicitura Shion è stata brevemente dal numero 28 al 38 dell'edizione italiana di Lost Canvas, sebbene nell'elenco dei personaggi il nome del Cavaliere continuasse ad essere Sion. Avendo il nome originale un forte significato religioso (Sion o Zion è l'antico nome di Gerusalemme, sede del Grande Tempio della religione ebraica; l'autore ha quindi voluto utilizzare tale nome per sottolineare la sacralità di questo personaggio) si è pensato nell'edizione italiana degli OVA della serie di Hades di adattare il nome in Shin.

DesignEdit

Come altri personaggi anche il design di Shin ha subito variazioni tra i manga e le serie animate, principalmente nei capelli passati dal biondo al verde acqua. La colorazione verde acqua è presente anche in Episode G, dove il personaggio appare nel primo capitolo speciale. Al pari di altri personaggi appartenenti alla sua etnia, presenta delle sopracciglia ispirate a quelle dei personaggi apparsi sui dipinti dell'epoca Heian[4].
Curiosamente in Next Dimension Kurumada ha disegnato il personaggio coi capelli corti, simili a quelli di Kiki sebbene nella scena flashback del manga classico Shin appaia coi capelli lunghi (desing riproposto anche da Okada e dalla Teshirogi nei loro manga, sebbene nei capitoli di Lost Canvas ambientati due anni prima della guerra sacra Shin porti i capelli corti ma ha una pettinatura diversa da quella di Next Dimension).

StoriaEdit

Serie classica Edit

Shin non compare mai fisicamente durante la prima parte della serie, tranne che per un flashback nel manga[5] dove si vede il momento in è stato assassinato anni prima dell'inizio della serie da Saga, il quale ne prese il posto come Grande Sacerdote[6]. Solo nella saga di Hades scopriamo il passato di Shin; egli, assieme al Maestro dei Cinque Picchi, è l'unico sopravvissuto dell'ultima Guerra Sacra tra Atena e Ade, avvenuta nel Settecento. Al termine della guerra gli era stata conferita la carica di Grande Sacerdote, lasciando vacante il posto di Cavaliere d'oro dell'Ariete, il quale sarebbe poi stato preso dal suo allievo Mur.

Dopo lo scontro tra Atena e Nettuno, Shin si accorda con gli altri Cavalieri Specter (Gemini, Cancer, Aquarius, Capricorn, Fish) per cercare di ottenere il sacrificio di Atena e ridestare l'Armatura Sacra della dea nella lotta contro Ade. Affronta prima il suo vecchio amico Dohko di Libra[7], per poi ricomparire ai Cavalieri di Bronzo e rivelare il loro reale piano[8]. Utilizzando il sangue divino della Dea, ridesta l'armatura di Atena e potenzia le armature dei cinque Cavalieri di bronzo, affidanto poi loro il compito di portare alla Dea la sua armatura divina. Poco dopo torna negli inferi a causa dello scadere delle dodici ore della vita provvisoria[8].

Next Dimension (in corso) Edit

Nel manga sequel Next Dimension, Shin viene promosso insieme a Dohko da Cavaliere di Bronzo a Cavaliere d'oro, in vista della resurrezione di Ade.[9] Come Cavalieri i due, dopo aver udito della prossima resurrezione del dio degli inferi da parte di un soldato, decidono di uccidere il ragazzo prescelto da Ade per la propria reincarnazione (un giovane pittore di nome Aron) prima che il Signore degli Inferi possa impadronirsi di lui, ma vengono interrotti da un ragazzo amico del giovane, Tenma[10], che lui e Dohko scopriranno poi essere il Cavaliere di Pegasus.[11]

Dopo la comparsa di Pandora e del castello di Ade, Shin, Dohko e Tenma affrontano alcuni Spectre, tra cui due Campioni dell'Inferno : Vermeer di Griffon e Suikyo di Garuda, dai quali vengono messi in seria difficoltà. Ma, dopo che i nemici sono costretti a ritirarsi per ordine di Ade, Shin, tramite l'Armatura della Coppa, guarisce le sue ferite e quelle di Dohko e guardando dentro di essa riesce a vedere il suo futuro e scopre che diventerà Grande Sacerdote.[12]

In seguito, insieme a Tenma e Dohko, viene punito da Ox del Toro e Izo del Capricorno per essersi recato da Ade senza il concenso del Grande Sacerdote, rischiando di trascinare alla sconfitta l'esercito di Atena, la quale non è ancora ricomparsa.[13]

Tornato al Grande Tempio, si scontra rapidamente con Andromeda alla 1° Casa dell'Ariete di cui è custode, lasciandolo poi passare, ma subito dopo affronta e uccide un gruppetto di 5 Spectre di basso livello, ma poco dopo si trova ad affrontare nuovamente Suikyo (saint traditore divenuto uno dei 3 Campioni dell'Inferno), il quale, essendosi addestrato con Shin e Dohko, è a conoscenza delle falle delle tecniche del Cavaliere di Ariete, e lo atterra dopo un breve duello, proseguendo poi (dopo un breve scontro con Phoenix), verso la 2° Casa.

Lost Canvas Edit

Shion11

Sion come appare in The Lost Canvas

Nel manga Lost Canvas, Sion è il migliore amico di Dohko di Libra, entrambi già Cavalieri d'Oro a differenza del manga precedente. Appare quando lo Specter Worm cerca di uccidere Sasha: lo Specter viene fermato prima da Tenma di Pegaso e successivamente da Shin, che lo uccide con la sua tecnica segreta.[14]

Come in Next Dimension, parte alla ricerca della reincarnazione di Ade con Dohko, Tenma, Yato dell'Unicorno e i Cavalieri del Leone Minore, della Lucertola e della Balena.[15] Dopo aver trovato Ade, quest'ultimo elimina Tenma e gli altri cavalieri. In questa circostanza, Dohko espande il suo cosmo per attaccare il nemico, ma viene fermato dal Cavaliere d'Ariete che consiglia all'amico di interrompere la battaglia e tornare al Grande Tempio.[16]

Poco dopo, durante lo scontro tra Albafica dei Pesci e Minosse, riesce a salvare, insieme al compagno, un piccolo villaggio nei pressi del Tempio di Atene, contenendo il colpo di Minosse grazie al Cristal Wall.[17]

Recuperata la nave di Atena, si unisce a Regulus e Sisifo per eseguire l'Urlo di Atena, con cui viene aperto il portone della Tela Perduta. Una volta giunto alle Case Malefiche, è il primo a combattere, scontrandosi contro lo Specter Lune (con cui aveva già avuto un incontro quando era più giovane[18]) nella Casa di Venere e riuscendo a vincerlo[19]. Viene poi intercettato sulle scale dallo Specter Yoma (padre di Tenma e reincarnazione del dio Kairos) che vuole toglierlo di mezzo perché d'ostacolo al suo progetto, ma viene salvato da Tenma e da Aspro dei Gemelli.

In questa storia viene più volte affermato che Sion possiede la capacità di comunicare con le armature, dimostrandosi in grado di vedere la vita dei loro precedenti proprietari[20], ed ha un ruolo importante anche nel capitolo speciale dedicato al Cavaliere della Gru Yuzuriha sua compagna d'addestramento, dove ne affronta il fratello Tokusa (anch'egli Kohai del giovane Shin) dopo che questi diventa lo Specter di Hamnuman[21].

Episode G Edit

Ariesshion epG-1-
Shin è apparso anche in Episode G, all'interno di un capitolo speciale che narra la fine della Guerra Sacra contro Ade. Da notare che la parte finale della guerra sacra raccontata in episode G, è differente dalla parte finale raccontata in Lost Canvas.[22], successivamente il suo spirito è apparso rimproverando Gemini per aver usato il Demone dell'Oscurità su Capricorn e spronandolo a liberarlo[23].

NoteEdit

  1. Gli adattamenti della serie su www.icavalieridellozodiaco.net, fansite
  2. intervista a Valerio Manetti, responsabile dell'edizione italiana di Next Dimension su cdzmillenium
  3. Schede dei personaggi sul sito degli OVA di Lost Canvas
  4. Traduzione dell'intervista L'angolo di Sion su icavalieridellozodiaco.net, fansite
  5. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 44, edizione tankobon
  6. Nella serie animata Gemini si sostituisce al fratello del Grande Sacerdote, il quale era solito usare le vestigia di Arles. Solo in seguito fa uccidere Shin e si sostituisce a lui.
  7. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 72, edizione tankobon
  8. 8.0 8.1 Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 80, edizione tankobon
  9. Manga di Next Dimension, capitolo 1
  10. Manga di Next Dimension, capitolo 2
  11. Manga di Next Dimension, capitolo 9
  12. Manga di Next Dimension, capitolo 12
  13. Manga di Next Dimension, capitolo 13
  14. Manga di Lost Canvas, capitolo 4
  15. Manga di Lost Canvas, capitolo 8
  16. Manga di The Lost Canvas, [capitolo 10
  17. Manga di The Lost Canvas, capitolo21
  18. Manga di Lost Canvas capitolo 167
  19. Manga di The Lost Canvas capitolo 173
  20. Manga di The lost Canvas capitolo 169
  21. Manga di The Lost Canvas Yuzuriha- Gaiden
  22. Manga di Episode G, Capitolo speciale 1
  23. Manga di Episode G, capitolo 29

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.