FANDOM


{{Personaje |Nombre =Seiya

|Imagen =

Saintseiya1

Seiyagold

|-|Saintseiya1|-|Seiyagold</tabber>

|Kanji =天馬星座の星矢 |Rōmaji =Pegasasu no Seiya |Sobrenombre = |Voz = Ivo De Palma (nelle serie I Cavalieri dello zodiaco e I Cavalieri dello zodiaco - Saint Seiya - Hades + tutti i film)
Paolo Torrisi (edizione VHS Eden Video del film: La leggenda dei guerrieri scarlatti e bambino nell'episodio 25 della serie)
Patrizio Prata (film edizione Dynamic Italia)
Anna Bonel (bambino episodi 1 e 2)
Davide Garbolino (bambino, episodi 36, 40 e 42)
Felice Invernici (bambino episodio 51) |Seiyū =Tōru Furuya (1986-1990/2002-2005) Masazaku Morita (2005-2008)
Hiroko Emori (bambino serie classica) |Maestro =Marin |Debutmanga = Manga classico, Capitolo 1 |Debutanime =Serie TV, Episodio 1 |Especie = Umana |Género = Maschio |Edad = 18 |Peso = 62kg |Tipo de Armadura = Bronze Cloth (serie classica)
Gold Cloth (Omega) |Dios = Atena |Lugar de entrenamiento = Santuario in Grecia |Ejercito = Esercito di Atena |División = Cavalieri di Bronzo |Afiliación = Saori (lady Isabel) |Constelación = Pegaso (serie classica)
Sagittario (Omega) |Nombre de la armadura = Cloth di Pegaso
Cloth del Sagittario (Omega)[1] |Rango = Cavaliere di Bronzo
Cavaliere d'Oro (Omega) |Padre = Mitsumasa Kido (nel manga) |Sorella = Seika |Vida Pasada = Tenma |Técnicas = Pegasus Ryuseiken
Pegasus Suiseiken
Pegasus Rolling Crash |Armas = Freccia del Sagittario (quando indossa il Gold Cloth)|Data di nascita = 25 Febbraio |Segno zodiacale = Pesci |Nacionalidad = Giappone |Altura = 1.52 |Sangue = B |Successore=Koga (in Saint Seiya Omega)|Signo De Zodiaco = pesci|Esposa(o) = Shaina Pegasus (天馬星座の星矢, Pegasasu no Seiya), noto anche come Seiya (星矢), è il personaggio principale della serie Saint Seiya. Lui è uno degli 88 cavalieri di Atena, appartente ai 52 Cavalieri di Bronzo, la sua costellazione è quella di Pegaso, ma nel nuovo anime Saint Seiya Omega viene promosso a Cavaliere d'Oro del Sagittario.

Creazione e concezioneEdit

Inizialmente il nome del personaggio doveva essere Rin (visto che la serie doveveva intitolarsi Ginga no Rin, ossia Rin della Via Lattea)[2]. Col mutamento del titolo della serie in Sei Senshi, il nome divenne Seiya, scritto inizialmente con l'ideogramma santo (?) e non stella (?), come poi avvenne[2].

Il personaggioEdit

Aspetto e personalità Edit

Seiya è il personaggio che da il nome all'intera opera, a livello caratteriale risponde perfettamente ai canoni dei protagonisti tipici degli anime e manga giapponesi. Testardo, caparbio, impulsivo e molto simile ad un classico teenager giapponese, è meno intuitivo dei compagni ma per sorte o forza di carattere, è sempre l'ultimo ad arrendersi e sempre lui a sconfiggere il nemico finale di ogni serie.[3]. Il personaggio stesso ha affermato (nel romanzo Gigantomachia) di non essere portato per la cultura ed interessato ad essa. Tende a fare un po' lo sbruffone (soprattutto all'inizio di ogni avventura contro il primo nemico che incontra) ma col passare del tempo prende sempre più seriamente il suo ruolo di Cavaliere a protezione della dea Atena.

All'inizio il suo unico obiettivo è quello di indossare l'armatura per uno scopo personale: trovare la sorella da cui è stato separato e di cui si è persa ogni traccia. In seguito però si mette al servizio di Atena, reincarnata in Saori Kido (sebbene nel manga inizialmente rifiuti di riconoscerne l'autorità) anteponendo la salvezza della dea, che rappresenta la giustizia e la salvezza dell'umanità in Terra.

Fisicamente Seiya è un ragazzo dal fisico allenato, con i capelli e gli occhi castani (sebbene nelle copertine del manga appaiano tendenti al rosso). Solitamente (specialmente nell'anime) veste con una t-shirt rossa con le maniche rimboccate a livello delle spalle, un paio di jeans azzurri e delle scarpe da ginnastica di tela bianca (nel manga si può vedere su di esse il disegno di una stella e una freccia, in riferimento al suo nome originale)[4].

Nell'anime gli viene attribuito come hobby il suonare la chitarra.

Relazioni sentimentali Edit

Nel corso della serie Pegasus sembra accostarsi sentimentalmente in maniera maggiore o minore a diversi personaggi femminili. Ma alla fine dopo una serie di film e nuovi si capisce che Seiya ha dei rapporti con Shaina, in cui si capisce anche quando,lei si sacrifica per lui colpita da una freccia scoccata da Seiya e riportata indietro da Nettuno , il ragazzo si dichiara dicendo alla ragazza la tua vita mi è molto cara e da qui si capisce che ha dei rapporti sentimentali con Shaina, invece con Saori prova affetto, protezione come se fosse la sua piccola sorellina. Ma andando avanti nella saga di Hades, i suoi sentimenti sembrano maturare ancora nei confronti di Saori, prendendo invece un distacco da Shaina. Il rapporto tra Seiya e Saori è estremamente complesso, si avvicinano ed allontanano continuamente nel corso della serie, molto probabilmente per via della posizione di dea reincarnata della fanciulla, che non le consentirebbe di amare un cavaliere in particolare, dovendo essere una guida per tutti. Purtroppo però questo è difficilmente controllabile, essendo comunque umana. Invece dal canto del cavaliere di Pegasus , il confine tra devozione e amore sembra essere sempre molto sottile, infatti,soprattutto negli anime e negli OAV, pare considerare Saori sempre più come la donna che vuole proteggere, oltre che la dea cui è fedele.

Saga del Grande Tempio Edit

Rimasto orfano e separato dalla sorella Seika all'età di sei anni, dopo essere stato adottato da Mitsumasa Kido, viene mandato in Grecia per i successivi sei anni con l'obiettivo di diventare Cavalieri di Atena e di riportare l'armatura in Giappone. In Grecia viene allenato da Marin, che crede per un certo periodo possa essere sua sorella[5], imparando sotto la sua guida a gestire il cosmo che è dentro di lui. Al termine dell'addestramento Pegasus si cimenta nell'ultima prova prima della conquista dell'ambita armatura di bronzo che consiste nella lotta contro Cassios, suo malvagio compagno di allenamenti.[6].

Dopo la vittoria, Pegasus ritorna a Nuova Luxor e partecipa alla Guerra Galattica organizzata dalla nipote di Kido (Saori) per vincere l'armatura d'oro del Sagittario, ma soprattutto per poter rintracciare la sorella. Al torneo affronta prima Gerki dell'Orsa Maggiore[7] e poi Shiryu di Dragon[8], ma il torneo non si conclude a causa dell'arrivo di Phoenix e dei cavalieri neri che rubano la sacra armatura. Pegasus guida i suoi compagni (Shiryu, Hyoga di Cygnus e Shun di Andromeda) per riprendere i pezzi della sacra armatura. Negli scontri che seguono, Pegasus sconfigge prima la sua controparte, Pegasus Nero[9], per poi sconfiggere Phoenix con l'aiuto dei suoi compagni.[10] Dopo la scomparsa di Phoenix, Pegasus e i suoi compagni affrontano i sicari del Grande Sacerdote (tra cui i Cavalieri d'Argento), inviati da quest'ultimo per ucciderli in quanto colpevoli di aver usato le proprie armature per scopi personali e per recuperare l'Armatura del Sagittario. Durante lo scontro con Ioria del Leone, Pegasus e i suoi compagni scoprono che Lady Isabel è la reincarnazione della dea Atena e che il Grande Sacerdote, Arles, provò ad ucciderla quando era in fasce ma la piccola fu salvata dal Cavaliere del Sagittario Micene, che l'affidò al miliardario Alman di Thule[11] Pegasus e i suoi compagni (al quale si aggiungerà anche Phoenix), si recano al Grande Tempio per sconfiggere il Grande Sacerdote, affrontando prima i cavalieri d'oro posti a protezione di quest'ultimo. Atena viene ferita da una freccia d'oro, è per salvarla i Cavalieri attraversano in 12 ore le dodidi case dello zodiaco, dove Pegasus affronta prima Toro (alla seconda casa dello zodiaco), acquisendo in questo durissimo duello il settimo senso[12] poi Ioria (alla quinta casa) ed infine in cima al Santuario il Grande Sacerdote (che si rivelerà essere Gemini) che dopo un durissimo scontro dove Pegasus unirà addirittura il suo cosmo con quello dei suoi compagni, riesce a salvare Lady Isabel usando lo scudo di Atena, Gemini si suicida ed Atena ritorna finalmente al Grande Tempio libero dal male[13].

Saga di Asgard (solo anime)Edit

Nella saga di Asgard, presente solo nell'anime, Pegasus e i suoi compagni affrontano Hilda, celebrante di Odino, resa malvagia dall'Anello del Nibelungo; prima affronta Thor sconfiggendolo[14], poi Alberich , venendo imprigionato in una teca di ametista[15], e infine Siegfried, riuscendo a colpirlo nel punto debole fondendo il suo cosmo con quello dei suoi compagni[16]. Alla fine della serie riesce a liberare Hilda indossando l'Armatura del dio Odino e brandendo la sacra spada Balmung[17], ma poco dopo Atena viene rapita dal dio Poseidone (la vera mente dietro la possessione di Hilda).[18]

Saga di Nettuno Edit

Nella saga di Nettuno, ambientata nel regno sottomarino di quest'ultimo, Pegasus affronta prima Cavallo del Mare, Generale dell'oceano Pacifico settentrionale[19], sconfiggendolo e abbattendo la colonna da lui protetta, e successivamente si dirige verso il Tempio di Nettuno. Nello scontro decisivo contro il dio dei mari, ottiene il supporto dell'Armatura del Sagittario, riuscendo infine a salvare Saori, prigioniera nella Main Bread winner, la colonna portante del regno sottomarino, penetrando nell'immensa colonna, distruggendola.

La storia di questa parte è simile tra manga e anime, con la differenza che nel manga Atena viene rapita da Nettuno alla fine di Asgard, mentre nel manga la dea si reca volontariamente da Nettuno per salvare la vita dei Cavalieri di bronzo (ricoverati in ospedale) da un suo sicario.[20]

Saga di Hades Edit

Nella serie di Hades, Pegasus si reca al Grande Tempio, ma riceve una fredda accoglienza, in quanto Atena aveva ordinato che i cinque Cavalieri di Bronzo non dovessero più combattere. In seguito alla morte di Atena e alla corsa verso il castello tedesco base di Hades, riesce a risvegliare l'ottavo senso per recarsi vivo nel regno dei morti e portare ad Atena la sua armatura divina.[21] Dopo aver sconfitto lo Spectre Caronte.[22], attraversa parte degli Inferi, venendo imprigionato nel Cocito per ordine di Pandora;.[23] dopo essere stato liberato dallo Spectre Valentine, lo sconfigge.[24] e si riunisce ai suoi compagni davanti al Muro del Lamento, in seguito distrutto grazie al sacrificio dei Cavalieri d'Oro.[25] Durante lo scontro nell'Elisio la sua Armatura diventa un'Armatura Divina grazie al sangue di Atena ricevuto in precedenza, e grazie ad essa Pegasus riesce facilmente a sconfiggere il dio Thanatos, signore della morte.[26]. Durante lo scontro finale con il Re degli Inferi, per aiutare Atena viene trafitto al petto dalla spada di Ade, venendo maledetto da essa, è ridotto in uno stato di morte apparente[27].

Next Dimension (in corso)Edit

Next Dimension 1 Jpop

Pegasus sulla copertina del 1° volume dell'edizione italiana di Saint Seiya - Next Dimension - Myth of Hades‎

Nel manga sequel canonico cioè Next Dimension Atena si reca nel passato per salvare il Cavaliere dalla maledizione della sacra spada del dio dei morti, dopo la battaglia finale contro Hades della galassia classico, che continua pian piano ad uccidere Seiya.[28] Seiya appare in stato vegetativo su una sedia a rotelle.[29] Subisce l'attacco dell'Angel Toma , inviato da Callisto (comandante delle Guardiane Lunari e sottoposta di Artemide), ma viene salvato dall'intervento di Marin e Hyoga. Atena per salvarlo si reca persino nel passato nel diciottesimo secolo. Seiya viene proclamato come futuro Gold Saint del Sagittario sucessore di Aiolos...

Saint Seiya OmegaEdit

Seiyagold

Anime non canonico. Molti anni dopo Hades, Seiya viene promosso a Cavaliere d'oro della costellazione del Sagittario, ma sparisce dopo aver fermato l'attacco di Mars, salvando Saori e Koga.

Ricomparirà tredici anni dopo sotto forma di spirito, aiutando Koga ed i suoi amici in due occasioni. Nella prima occasione appare a Koga nel suo primo scontro con Mars, aiutandolo a risvegliare il proprio Cosmo ed a scagliare il Pegasus Ryusei Ken. Si presenta poi alla Torre di Babele, scontrandosi con Mars per dare a Koga ed ai suoi amici il tempo necessario per fuggire.

Infine fa un'apparizione dopo la distruzione del Nucleo del Vento per affidare ai giovani cavalieri di Bronzo la salvezza di Athena, emulando il discorso che Aiolos lasciò inciso nel muro della Nona Casa.

NoteEdit

  1. Nel manga e nell'anime classico Seiya indossa il Cloth del Sagittario su concessione dello spirito di Aiolos. In Omega invece è stato promosso
  2. 2.0 2.1 Intervista a Masami Kurumada, rilasciata a Shonen Jump e pubblicata in Italia sul primo numero del manga, edizioni Star Comics
  3. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 84, edizione tankobon
  4. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 3, edizione tankobon
  5. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 103, edizione tankobon
  6. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 1, edizione tankobon
  7. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 4, edizione tankobon
  8. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 7, edizione tankobon
  9. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 13, edizione tankobon
  10. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 18, edizione tankobon
  11. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 24, edizione tankobon
  12. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 29, edizione tankobon
  13. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 31, edizione tankobon e Anime de I Cavalieri dello zodiaco episodio 72. La storia differisce leggermente tra anime e manga
  14. Anime de I Cavalieri dello Zodiaco, episodio 77
  15. Anime de I Cavalieri dello Zodiaco, episodio 88
  16. Anime de I Cavalieri dello Zodiaco, episodio 97
  17. Anime de I Cavalieri dello Zodiaco, episodio 98
  18. Anime de I Cavalieri dello Zodiaco, episodio 99
  19. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitoli 49 e 50, edizione tankobon
  20. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 48, edizione tankobon
  21. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 83, edizione tankobon
  22. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 84, edizione tankobon
  23. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 89, edizione tankobon
  24. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 94, edizione tankobon
  25. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 97, edizione tankobon
  26. Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 106, edizione tankobon
  27. ref>Manga de I Cavalieri dello zodiaco capitolo 109, edizione tankobon
  28. Manga di Next Dimension, capitolo 13
  29. Manga di Next Dimension, capitolo 14

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.