FANDOM


Saint Seiya - Next Dimension - Myth of Hades (聖闘士星矢 Next Dimension 冥王神話 Saint Seiya: Next Dimension - Meiō Shinwa?) è uno shōnen manga della serie I Cavalieri dello zodiaco scritto e disegnato da Masami Kurumada e pubblicato dal 27 aprile 2006 sulla rivista settimanale Weekly Shōnen Champion (edita da Akita Shōten) con cadenza irregolare. In Italia è pubblicato da Jpop.

Seguito e antefatto canonico del manga classico, Next Dimension utilizza la logica dei viaggi nel tempo per alternare gli avvenimenti del passato (la guerra del XVIII secolo contro Hades) col presente (XX secolo), dove Athena e i suoi Sacri Guerrieri si apprestano allo scontro contro gli dei dell'Olimpo.

Finora sono stati pubblicati un prologo più 68 capitoli raccolti in 9 volumi tankobon, più due capitoli speciali.

Il manga è pubblicato interamente a colori.

TramaEdit

La battaglia nell'Elisio ha lasciato in coma Seiya, la cui vita è in pericolo a causa della maledizione di Hades e si spegnerà nell'arco di tre giorni. Per salvarlo Athena e Shun decidono di recarsi nel passato, per distruggere la spada del dio degli Inferi manifestatasi durante la guerra sacra del XVIII secolo. Ma non tutto va secondo i piani: l'intervento del dio del tempo Chronos, la cospirazione di Artemide, dea della Luna, e delle sue seguaci, nonché l'infuriare della guerra sacra condotta nel XVIII secolo, complicano il cammino della dea verso la salvezza di Seiya. Mentre uno dopo l'altro i quattro Sacri Guerrieri di bronzo si recano nel passato per aiutare la loro dea, nel presente i nemici di Atena ordiscono piani contro di lei e il suo esercito.

Concepito come il seguito ufficiale della serie de "I Cavalieri dello Zodiaco", Next Dimension intreccia passato e presente con nuovi personaggi e nuove storie, e si presenta come il prologo ufficiale alla battaglia finale contro le divinità Olimpiche. Personaggi[modifica | modifica sorgente] Per approfondire, vedi Personaggi di Saint Seiya - Next Dimension - Myth of Hades.

Edizione italiana Edit

In Italia il manga è pubblicato dalla casa editrice J-Pop in volumi di formato identico ai corrispondenti nipponici. La casa editrice ha messo in vendita accanto all'edizione standard dei tankobon, una variante denominata black edition, per via della sovracopertina nera. Le sovracopertine nere presentano un'illustrazione diversa da quelle dell'edizione standard (che riprendono invece le copertine dell'edizione giapponese), tuttavia l'immagine copertina sottostante (la stessa dell'edizione standard) rimane identica per entrambe le versioni.

L'adattamento italiano ha mantenuto i nomi secondo la traslitterazione ufficiale (per esempio il nome del Cavaliere dell'Ariete è scritto come Shion, mentre in altri adattamenti era Sion), mentre per le divinità, i simboli degli Specter e le costellazioni si è mantenuta la versione anglo-latina del nome (quindi Athena e Hades al posto di Atena e Ade, Aries anziché Ariete ecc...). Il curatore dell'edizione italiana, Valerio Manenti, ha deciso di mantenere la particolarità del furigana o rubi anche in lingua italiana, per i nomi delle caste dei guerrieri e delle loro armature, scrivendo i nomi Saint, Specter e Cloth sopra le traduzioni letterali degli ideogrammi dei nomi.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.