FANDOM


Argor
Algol
(ペルセウス星座のアルゴル, Perseus no Argor)
Debutto
Anime Epsiodio 26
OVA OAV 2 Hades Sanctuary
Doppiatori
Italiano Maurizio Scattorin (ep.26,36)

Paolo Marchese (ep.27-28)
Mario Scarabelli (Hades)

Giapponese Arika Kamiya
Informazioni
Specie Umana
Sesso Masculino Maschio
Nazionalità
750px-Flag of Saudi Arabia.svg
Arabia Saudita
Età 17
Altezza 188 cm
Peso 83
Tipo di Armatura Cloth

Surplice[1]

Divinità Atena

Ade[1]

Luogo di addestramento 800px-Flag of Austria.svg Austria
Esercito Esercito di Atena

Armata infernale[1]

Divisione Silver Saint

Cavaliere resuscitato[1]

Affiliazione Saga/Arles

Sion e Saori

Costellazione Perseo
Rango Cavaliere d'Argento
Tecniche
Rhas Ar Ghoul Gorgonio
Armi
Scudo di Medusa

Argor è il Cavaliere d'Argento della costellazione di Perseo, ed in quanto tale combatte con lo scudo che rappresentante la testa della gorgone Medusa. Nel manga appare dopo la morte di Jamian con Dante e Capella, mentre nell'anime prima dove attacca i Cavalieri di Bonzo insieme a Shaina e Spartan.

La corretta translitterazione del suo nome sarebbe Algol come la seconda stella più particolare della sua costellazione ( il nome significa "il demonio", per il suo cambiare frequentemente luminosità) che rappresenta la testa di Medusa. Nell'edizione italiana dell'anime talvolta il nome Argor viene intercambiato con Argo


StoriaEdit

MangaEdit

Argor è uno dei dieci Cavalieri d'Argento mandati in Giappone dal Grande Sacerdote per punire i Cavalieri di Bronzo partecipanti alle Galaxian Wars per non aver rispettato le leggi del Santuario. Il suo gruppo (formato da Shaina dell'Ofiuco, Jamian del Corvo, Dante di Cerbero e Capella di Auriga) ebbe il compito di distruggere il Colosseo Grado, lo stadio dove si era disputato il torneo.

Dopo la distruzione dello stadio, Jamian riceve il compito di portare Saori Kido (organizzatrice del torneo) in Grecia e di recuperare i pezzi dell'armatura del Sagittario (che prima credevano essere una replica fasulla), ma il Cavaliere del Crovo venne sconfitto da uno dei Cavalieri di bronzo accorsi in aiuto della ragazza: Seiya di Pegasus, che però venne anche ferito gravemente.
Giunto sul luogo con Capella e Dante, argor assitete per un primo momento alla sconfitta dei suoi compagni (a parte Shaina) da parte dei Cavalieri di Bronzo, ma decide di entrare in azione e di usare il suo Scudo della Medusa per pietrificarli. Tuttavia uno dei suoi avversari (Shiryu del Drgone) era stato alleivo del vecchio maestro della Bilancia al Monte Lu, quindi consoceva il segreto del Cavaliere di Perseo ed era scampato al suo potere grazie al suo scudo.

Durante lo scontro il Cavalier del Dragone è inizalmente in difficoltà perché costretto continuamente a fare attenzione allo sguardo della Medusa, senza riuscire quindi a mettere abbastanza energia nel colpo, e neanche la strategia di utilizzare la tattica di Perseo funziona, poiché Aragor consoce bene il mito legato alla sua costellazione, ed attacca il nemico con il suo colpo segreto Rhas Arghoul gorgonio.
Con sorpresa del Cavaliere di Perseo, l'avversario però si rialza, deciso a sconfiggerlo per riportare i suoi compagni in vita. Strappandosi della stoffa dai pantaloni, ricava una fascia con la quale si benda per poter attaccare senza incorrere nello sguardo malefico dello scudo. Lo sguardo di Medusa però si dimostra molto più penetrante del previsto, superando persino la stoffa e le palpebre tenute chiuse dal Cavaliere di bronzo e pietrificando tutta la parte destra del suo corpo. Disposto a tentare il tutto per tutto, Shiryu dunque si acceca, ritenendolo il solo modo per scampare la potere dello sguardo di Medusa, e riesce comunque a colpire l 'avversario con un pugno che distrugge lo scudo e perfora il petto di Argor, uccidendo il Cavaliere d'argento e liberandone le vittime dall'incantesimo.

AnimeEdit

Serie classicaEdit

Alla sua prima apparizione Argor viene visto da Aiolia punire tre ragazzi apprendisti Cavalieri che stavano cercando di disertare scappando da Santuario, pietrificandoli con il suo scudo per poi distruggerli. Questo gesto di psietatezza convince Shaina ad aruolare il Cavaliere di Perseo nel suo piano per vendicarsi di Seiya, ed insieme a Spartan (un guerriero dotato di poteri telecinetici) dirottano l'aereo su cui il Cavaliere di Pegaso stava volando verso Atena con Shun e Shiryu su un'isola dell'Egeo. Mentre Seiya affronta Shaina, Spartan sceglie di lottare contro Shiryu, lasciando Shunad Argor. Il Cavaliere di Andromeda tiene impegnato quello di Perseo con le sue catene, non riuscendo però a colpirlo.
Nel frattempo Shaina viene sconfitta da Pegasus e Argor quindi cerca di accorrere in suo aiuto, ma L'avversario però non gli lascia il passo e il Cavaliere d'argento è così costretto ad usare il suo scudo, col quale pietrifica Shun all'istante.
I due Cavalieri di bronzo accorrono subito verso il compagno, sorpresi per l'accaduto. Argor allora ne approfitta per trasformare con lo scudo di Medusa anche loro in pietra. Shiryu, al contrario dell'amico, riesce però a sottrarsi dal potente sguardo della gorgone, proteggendosi la vista con lo scudo del Dragone (il suo maestro infatti gli aveva parlato della leggenda dello scudo, e il ragazzo riesce quindi a proteggersi in tempo), Spartna cerca allora di bloccare il nemico, per permettere ad Argor di pietrficarlo, ma il Cavaliere del Dragone riesce a liberarsi all'ultimo dalla presa ed a diventare roccia è l'avversario.

Durante lo scontro Shiryu è però in difficoltà, poiché obbligato continuamente a fare attenzione allo sguardo della Medusa, senza riuscire quindi a mettere abbastanza energia nel colpo. Argor inizia a deridere l'avversario, cercando di provocarlo per fargli abbandonare lo scudo, unica sua protezione. Sirio allora, ricordando la storia sul mito della Medusa e di come Perseo la uccise, decide di provare ad usare lo stesso stratagemma, sfruttando il riflesso sul suo scudo per poter attaccare Argor senza dover incrociare lo sguardo della gorgone. Il Cavaliere d'argento però è ben a conoscenza della leggenda e salta in alto, evitando l'attacco di Shiryu e bloccando i suoi movimenti con il suo colpo segreto (il Rhas Argol Gorgonio), per poi attaccarlo con una pesante raffica di calci.

Con sorpresa del Cavaliere di Perseo, l'avversario si rialza, deciso a sconfiggerlo per riportare i suoi compagni in vita. Strappandosi della stoffa dai pantaloni, ricava una fascia con la quale si benda per poter attaccare senza incorrere nello sguardo malefico dello scudo. Lo sguardo di Medusa però si dimostra molto più penetrante del previsto, superando persino la stoffa e le palpebre tenute chiuse dal Cavaliere di bronzo e pietrificando così il suo braccio sinistro e con lui lo scudo del Dragone. Argor ne approfitta per colpire il nemico e dargli il colpo di grazia.

All'improvviso però giungono in aiuto di Shiryu i Cavalieri d'Acciaio, che bloccano l'attacco di Argor, ma vengono presto immobilizzati e messi a terra dal Ras Arghol Gorgonio, permettendo però a Shiryu di pensare a una strategia: il Cavaliere del Dragone decide infatti di accecarsi, per poter così combattere e (guidato da Atena) il ragazzo riesce a "vedere" l'avversario e lo colpisce il suo colpo segreto, che trapassa lo scudo di Medusa e giunge in pieno petto, perforando l'armatura.
Con la morte di Argor e la distruzione dello scudo, le sue vititme tornano alla normalità.

OAV SanctuaryEdit

Argorspecter

Argor come Specter di Ade

Poco tempo dopo la sua sconfitta, Argor viene riportato in vita insieme ad altri Cavalieri d'Oro e d'Argento dal re degli inferi Ade, con la promessa di vita eterna in cambio di fedeltà. In realtà il Cavaliere di Perseo aderisce al piano del precedente sacerdote della dea Sion dell'Ariete, ossia quello di fingersi solo dei traditori per avvisare Atena della propria armatura.
Insieme a Dante e Capella, Argor si dirige però al Monte Lu per avvisare il Cavaliere della Bilancia Dohko, il quale però era già partito per il Santuario intuendo la minaccia del dio degli inferi, e trovandovi solo la sua figlia adottiva Shunrei, che aggrediscono per farsi rivelare dove sia andato il vecchio Cavaliere. Vengono però interrotti da Shiryu, il quale (dopo essere stato messo inizalmente in dififcoltà) riesce comunque a battere i tre Cavalieri resuscitati.

ColpiEdit

GalleriaEdit

NoteEdit

  1. 1.0 1.1 1.2 1.3 Negli OAV di Ade finge di passare dalla parte degli Specter insieme a Sion e gli altri Cavalieri

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.